Archivio Notizie

Partner

Concerto di Pasqua 2017: entusiasmante spettacolo

“Crapa pelata”, famoso pezzo del Quartetto Cetra, ha aperto il concerto di Pasqua di quest’anno cantato dai Dodecafonici con la consueta bravura e simpatia. Il suddetto gruppo ha presentato il suo ricco e vario repertorio: da “Ave dolcissima Maria” risalente al 1600, alla versione di De Andrè della ballata inglese “Geordie”,  alle composizioni di Pietro Boni, fino ad arrivare ad una divertentissima fiabesca pantomima ambientata in un ipotetico castello situato su una certa collina di San Matteo, riscuotendo, come sempre, il plauso del pubblico. Il nostro Don Stefano ha ricordato che il concerto è stato organizzato, come negli anni passati, in nome de “Il Sorriso di Titto”, al fine di concorrere al raggiungimento del prossimo obiettivo, intitolato “Pulmino per uno, pulmino per tutti”, che consiste nell’acquisto di un veicolo speciale adibito per il trasporto dei bambini ricoverati in via dei Sabelli ai reparti situati all’interno del Policlinico Umberto I. Il concerto è stato arricchito anche dalla presenza di un gruppo vocale denominato “Sol diesis” diretti dal maestro Castellani, che ha iniziato con un remake de “Il cielo in una stanza” di Gino Paoli, per poi passare ad un canto liturgico, per tornare alla musica contemporanea, come “Angels” di Robbie Williams, terminando con un bellissimo medley di Bon Jovi e con la spensierata “Dancing Queen” degli Abba.

La serata si è conclusa con la divertentissima “Maramao”, cavallo di battaglia dei Dodecafonici.

Share Button

I commenti sono chiusi.

Fotogallery

Newsletter


Vuoi essere sempre informato? Inserisci i dati.