Archivio Notizie

Partner

Noi Duo!

Noi Duo lo spettacolo che quest’anno Max Maglione ha portato in scena è stato caratterizzato dalla presenza della splendida Giulia Maglione, che, con la sua voce e la sua simpatia, ha dato una connotazione positiva in più a tutta la serata! L’apporto musicale della band che ha accompagnato il Duo e precisamente di Giorgio Amendolara alle tastiere, Francesco Calogiuri alla batteria, Ferruccio Corsi al sax, Stefano Scoarughi al basso e Stefano Zaccagnini alla chitarra, nonché l’arricchimento della danza da parte di Barbara Gervasi hanno reso lo spettacolo ancora più piacevole. Il revival di canzoni ha attraversato vari anni e diversi cantautori italiani: da Mina a Claudio Baglioni, da Renato Zero a Gino Paoli da Pino Daniele a Ron! I fratelli Maglione hanno coinvolto allegramente tutta la platea, andando a toccare gli strati più profondi delle nostre anime e, quindi, dei nostri ricordi. Gli sketch tra i due artisti hanno sfiorato temi importanti, quali la famiglia, i rapporti sentimentali, il senso di responsabilità affrontati ovviamente in tono scherzoso, ma con un fondo di verità: “Gioca d’azzardo, ma responsabilmente!” per dirla come la direbbe Max: “Ma che vor dì?” Oppure sul tema dell’amore che oggi “I matrimoni durano come la scadenza dello yogurt” e tante altre esilaranti battute. Dopo la simpatica performance di due stornellatori romani, gli Stonfiss, Max ha riproposto la sua vecchia valigia dei ricordi, contenente oggetti che hanno accompagnato la nostra vita: il borsello, lo stereo, il battipanni o il telefono……facendoci provare un po’ di nostalgia. L’intervento del Presidente dell’Associazione, Giovanni Maggi,  ha riguardato non solo  la comunicazione del raggiungimento dell’obiettivo preposto, cioè l’acquisto del pulmino utile per il trasporto dei piccoli ricoverati di via dei Sabelli al nucleo centrale dell’Ospedale Umberto I, ma anche la presentazione, seppure ancora in fase embrionale, del prossimo progetto che riguarderà la ristrutturazione di un piano del Reparto di Neuropsichiatria Infantile del suddetto nosocomio. Infine, Giovanni ha anche presentato il nuovo libro di Antonella Giordano “Orizzonte diVersi”, il cui acquisto era possibile realizzarlo al termine della rappresentazione teatrale.

Share Button

I commenti sono chiusi.

Fotogallery

Newsletter


Vuoi essere sempre informato? Inserisci i dati.